Come aprire un e-commerce?

" Gli e-commerce sono siti web specifici per la vendita online di prodotti o servizi. Desideri aprirne uno? Scopri i nostri consigli! "

Data: 15/12/17 | Vista: 45

Come aprire un e-commerce?

Come aprire un e-commerce? Ecco da dove si comincia

Aprire un e-commerce può essere un ottimo modo per generare reddito e liberarsi dai vincoli di un lavoro tradizionale da dipendenti. Una delle chiavi più importanti per aprire un e-commerce di successo però è che esso venga pianificato in modo corretto sin dalle prime fasi; sin dal suo design.

Continua a leggere per scoprire i dettagli e se sei alla ricerca di un professionista per aprire un e-commerce lo hai trovato! Scopri la mia proposta per gli e-commerce e non esitare: per maggiori informazioni, contattami subito! Ti risponderò in pochissimo tempo!

Gli elementi più importanti di un e-commerce

Se non si è esperti del settore e non si hanno ancora le idee ben chiare quando ci si appresta ad avviare la progettazione di un e-commerce si può avvertire una spiccata confusione. Le cose da prendere in considerazione sono numerose e la maggior parte di esse deve essere pianificata all’inizio in modo da poter costruire un sito web effettivamente in linea con le esigenze del cliente e in grado di generare conversioni.

Bisogna predisporre, infatti, il carrello per gli acquisti online; è necessario creare delle schede per i prodotti che ne mostrino l’immagine e le caratteristiche; è importante sviluppare in modo semplice, fluido e sicuro il flusso dei pagamenti; organizzare la logistica per le spedizioni. Questi sono alcuni degli aspetti più importanti da prendere in considerazione ancor prima di iniziare a programmare un e-commerce. Scopriamoli nel dettaglio.

Il carrello per gli acquisti

Il carrello deve avere delle caratteristiche specifiche per poter essere effettivamente funzionale. Deve consentire di aggiornare facilmente il totale in caso di sconti, offerte e nel caso in cui l’utente aggiunga o rimuova prodotti. Deve essere semplice, inoltre, la rimozione e l’aggiunta dei prodotti dallo stesso: più semplice è l’interfaccia del carrello e più l’e-commerce sarà in grado di convertire.

Le modalità di pagamento

La scelta della corretta modalità di pagamento può influire in modo determinante nel tasso di conversione di un e-commerce. Moltissimi e-commerce mettono a disposizione il pagamento con carta di credito: si tratta di uno dei metodi più efficaci ma è anche uno dei più complessi da gestire a livello tecnico perché bisogna ricevere l’autorizzazione dalla propria banca. Altri metodi di pagamento efficaci che non dovrebbero mancare sono il pagamento con PayPal e il contrassegno. In questo modo l’utente ha la possibilità di scegliere il metodo di pagamento che preferisce.

La gestione delle spedizioni

Se inizialmente si può gestire la spedizione dei prodotti personalmente presto o tardi bisognerà scegliere a quale corriere affidare il compito di spedire i prodotti che gli utenti acquistano. Le cose da prendere in considerazione in questo caso sono principalmente due: il costo della spedizione (e le varianti legate alle spedizioni nazionali, comunitarie o extra-UE) e i tempi di consegna. Entrambi questi aspetti devono essere chiari ancor prima di iniziare a programmare l’e-commerce perché l’utente ancor prima dell’acquisto deve poter facilmente trovare le informazioni che desidera in merito. Nulla può essere lasciato al caso e all’improvvisazione.

Hai deciso di realizzare un e-commerce? Allora non esitare: contattami subito! Ti risponderò in pochissimo tempo!


Torna Su
Aiuto
Serve Aiuto?